Natura

I due Sassi (1204 metri) sono raggiungibili da Carpegna (versante marchigiano) e da Sestino (versante toscano) mediante camminate dalle due alle quatto ore (una quasi interamente attraverso il bosco). Il parco offre una grande varietà di fauna e flora e una delle più grandi foreste di querce "Quercus cerris". I centri visite di Ponte Cappuccini e di Sestino ed anche il rifugio Casa del Re organizzano escursioni ed visite per grandi e piccoli. Abbiamo disponibili cartine escursionistiche. –> Sito
Ai margini del parco c'è un parco giochi avventura adatto ai bambini.

Camminata Sasso Simone

Il –> Parco si caratterizza principalmente per il tratto di costa alta, in gran parte rappresentata da falesia viva, rara in tutto l’Adriatico. La scogliere a picco e la brughiera mediterranea sono habitat per molte specie di uccelli. La bellissima strada Panoramica che si snoda da Gabicce Monte a Pesaro, passando dai borghi medievali di Casteldimezzo e di Fiorenzuola di Focara, permette di raggiungere le tranquille spiagge libere sottostanti attraverso suggestivi sentieri. Ci sono spiagge raggiungibili a piedi.

Quest'ultimo si applica anche alla –> riserva del Furlo, con la sua spettacolare gola con interessanti avifauna.

La Riserva è un autentico paradiso, attraversato dal fiume Candigliano che si insinua tra le imponenti pareti rocciose della magnifica Gola del Furlo, dove la suggestione del paesaggio si unisce a una prodigiosa ricchezza naturalistica che vanta esemplari di flora e fauna davvero singolari. Questo territorio ha una straordinaria importanza dal punto di vista paesaggistico, geologico, geomorfologico, paleontologico, floristico e faunistico. Estratto dal –> sito

Rinfresco non significa necessariamente il viaggio verso il mare. I torrenti dell'Appennino, alcuni facilmente accessibili, altri in parte scavati profondamente nella roccia, offrono nell'ambiente naturale divertimento balneare svariato. Siamo felici di dare consulenza appropriata.

Rinfrescarsi al Auro

Anche se non fanno parte del Montefeltro, non volevo mancare di interessarvi alle Grotte di Frasassi. Belle formazioni di stalattiti e una delle più grandi sale naturali del mondo caratterizzano questa posto mitico. –> Frasassi

... nel Montefeltro

Da Ca’Agostino partono passeggiate ed escursioni lungo sentieri e strade quasi senza traffico, per lo più lungo le creste delle colline dagli stupendi panorami, ma anche attraverso le macchie boschive, lungo i prati e i campi lavorati che conducono ai borghi limitrofi.
In primavera il verde dei campi, dei prati e dei boschi è inframezzato dal bianco delle acacie in fiore e chi si concede tempo può incontrare una ricca flora di orchidee selvatiche, gladioli … e poco dopo può godere il paesaggio che si colora di ginestre e di trifoglio rosso.
Il vestito dell’estate è caratterizzato soprattutto dal giallo, dall’ocra e dal marrone dei prati e dalle stoppie dei campi mietuti.
L’Appennino oltre a belle e varie camminate offre anche sorprendenti possibilità di rinfrescarsi nelle sue limpide ed incontaminate acque di fiumi e torrenti.